LVENTURE GROUP – RASSEGNA STAMPA LUGLIO E AGOSTO 2017

01 Settembre 2017
Tutte le novità e i traguardi di LVenture Group e LUISS ENLABS raccontati dalle principali testate italiane nell'estate 2017

Whoosnap chiude un accordo mondiale con Octo Telematics – LVenture Group ha annunciato  la firma di un importante accordo tra OCTO Telematics, brand globale nel mercato dell’Insurtech, e la startup Whoosnap. L’accordo prevede la distribuzione worldwide di Insoore, l’applicazione sviluppata da Whoosnap per dispositivi mobile che, in caso di sinistro stradale, permette alle compagnie assicurative di contattare la community dei fotografi amatoriali di Whoosnap per rilevare sul posto i danni ai veicoli coinvolti e, allo stesso modo, per valutare lo stato del mezzo al momento della creazione o del rinnovo di una polizza assicurativa. Ne parlano su AgiCorriere Comunicazioni e Tiscali 


LVenture Group porta il suo Investor Day a Milano – L’Investor Day milanese è stato l’occasione per LVenture Group per fare il punto sui risultati raggiunti finora e sugli obiettivi prefissati per i prossimi anni. Tra exit, open innovation e nuovi business dal respiro internazionale, Luigi Capello, CEO di LVenture Group e LUISS ENLABS, ha approfondito il futuro percorso dell’acceleratore su Milano Finanza e Tgcom 24.


LVenture Group rafforza il legame con Sara Assicurazioni, nuovo partner di LUISS ENLABS – Lo scorso 26 luglio LVenture Group ha annunciato l’ingresso di Sara Assicurazioni come nuovo partner per l’acceleratore di startup LUISS ENLABS. In questo modo la compagnia assicurativa, da sempre attenta all’innovazione, si lega a doppio filo con il mondo della tecnologia e delle startup con l’obiettivo di promuovere al proprio interno lo sviluppo di idee innovative da parte dei dipendenti del gruppo e di soggetti esterni tra cui talenti e startup. Ne parlano Askanews, Milano Finanza e Il Sole 24 Ore.


La Silicon Valley di Roma alleva geni all’interno della Stazione Termini – Contaminazione e scambio sono i principi che hanno nutrito questo luogo fin dalla sua nascita promossa da Luigi Capello
– imprenditore seriale romano – che nel 2010, tornato dagli Usa, ha rielaborato il modello americano
della Silicon Valley creando una realtà analoga a Roma, scelta per l’elevato numero di studenti universitari iscritti che la colloca ai primi posti in Europa. Sul Corriere della Sera, il racconto dai primi passi dell’acceleratore romano fino ad oggi.


Station F. e il confronto con l’Italia – Il 29 giugno è stato inaugurato Station F. il più grande incubatore del mondo, con i suoi 34.ooo mq, all’interno della Halle Freyssinet, ex deposito ferroviario dell’Est della capitale francese. All’origine del progetto c’è Xavier Niel, imprenditore e innovatore francese, e 250 milioni di euro d’investimenti. Agi ha colto il momento per guidare un confronto in tema di innovazione e digitale tra Italia e Francia e ne ha parlato con Luigi Capello e Roberto Magnifico, board member di LVenture Group e presidente di Angel Partner Group.