LVENTURE GROUP – RASSEGNA STAMPA GIUGNO 2017

16 Maggio 2017
Tutte le principali notizie per il mese di Maggio sull'ecosistema startup di LVenture Group e LUISS ENLABS.

Aumento di capitale e nuovi partner strategici – Il CdA di LVenture Group ha esercitato la delega per un aumento di capitale da 1,9M riservato ad un pool di investitori strategici tra cui l’Università LUISS, Sara Assicurazioni e Zenit SGR. Un’operazione che ha regalato grandi soddisfazione al team di LVG, testimoniando l’attrattività di un business attivo e proficuo. L’eco della notizia sui principali quotidiani e sulle testate specializzate:Il Sole 24 Ore, la Repubblica, La Stampa, Il Messaggero,  Tgcom24, Askanews, Milano Finanza (Online e OfflineBorsa Italiana, Tiscali FinanzaMarket Insight e Finance Community


Grande successo per l’Investor Day di LUISS ENLABS – Big Profiles, 2Hire, Playwood, DiveCircle e Medyx, le startup uscenti dall’ultimo programma di accelerazione di LUISS ENLABS, si sono presentate ad una folta platea di investitori, aziende e stampa. Grazie alla collaborazione col format ispirazionale HITalk, l’evento è stato arricchito da due testimonianze di altissimo profilo: Armando Biondi e Salvatore Aranzulla. Ne parlano su Il Messaggero, StartupItalia, AskanewsYahoo, Tiscali, Diario del Web e BigMag. Interessante anche l’approfondimento di Linkiesta, che, partendo dalle startup presentate all’Investor Day, ha colto l’occasione per fare un punto sulla qualità degli investimenti italiani in tecnologia.


Innovazione e investimenti: a che punto siamo in Italia? – Partendo dalla fotografia scattata da DealRoom sullo scenario internazionale delle startup, Il  Corriere della Sera, CorriereInnovazione e Technopolis hanno colto l’occasione per dedicarsi ad un approfondimento sul tema degli investimenti italiani. Nonostante le indubbi difficoltà e una strada ancora tutta in salita da percorre, i dato che emergono sono interessanti. In Italia c’è voglia di crescere e di farlo  proprio sviluppando le startup: nei primi 3 mesi del 2017 sono stati investiti 38 milioni in nuovissima aziende tricolori, che salgono di circa un altro milione se si considerano anche le principali campagne di equity crowdfunding. Ma quali sono i fondi che investono di più? LVenture Group conquista una buona posizione, piazzandosi al quarto posto in Italia.


Community online per il lavoro 4.0: il progetto della CGIL – Una community on line di cento persone tra sindacalisti, docenti universitari, ricercatori e imprenditori per discutere di industria 4.0, la rivoluzione produttiva conseguente agli ultimi sviluppi della tecnologia: dalla robotica al telelavoro alla cibernetica. È la piattaforma «Idea diffusa» che la Cgil ha lanciato mercoledì 10 maggio, scegliendo proprio la sede di LUISS ENLABS, come veicolo per annunciare il progetto. Ne parlano su Corriere L’Economia, CorCom, Innovation Post,  Rassegna sindacale e Il diario del lavoro


Parlano delle nostre startupLa Gazzetta del Mezzogiorno ha dedicato un approfondimento a Revotree, la startup di Cosimo Calciano, giovane ingegnere elettronico di Matera, basata su un sistema elettronico economico e facile da usare, progettato per la gestione ottimizzata dell’irrigazione dei frutteti. La startup è stata selezionata da LUISS ENLABS, tra le dieci che hanno partecipato al programma di Google Android Factory 4.0.  A caccia di novità in tema di turismo e tecnologia, Il Messaggero fa conoscere Manet, la startup che mette a disposizioni dei viaggiatori di tutto il mondo uno smartphone che consente loro di effettuare chiamate nazionali/internazionali illimitate, di disporre di una connessione internet 4G flat e di avere a disposizione tutta una serie di funzionalità per facilitare il loro soggiorno.


La robotica è un gioco da ragazziWired ci racconta la ricetta di Codemotion Kids: quaranta coach sparsi per l’Italia, un team di ricercatori dedicati a temi e strumenti della didattica, ha ideato e preparato un ciclo di lezioni da due ore ciascuna che introduce i bambini dagli otto anni in su al mondo della robotica, della programmazione, dei sensori e degli oggetti intelligenti. Quello che ci distingue è il lavoro costante di ricerca e sviluppo del metodo educativo” ha raccontato Massimo  Avvisati, docente di programmazione e arti digitali e responsabile didattico di Codemotion Kids.